Direttiva UE 2010/40

Nel 2010, l’Unione Europea ha adottato la Direttiva 2010/40/UE sul quadro generale per la diffusione dei sistemi di trasporto intelligenti nel settore del trasporto stradale e nelle interfacce con altri modi di trasporto, per accelerare la diffusione dei sistemi intelligenti di trasporto (ITS) in tutta Europa a favore di una mobilità meno inquinante, più sicura e più efficiente.

La direttiva approvata è intesa a sostenere il piano d’azione ITS e ad istituire un quadro per accelerare e coordinare la diffusione e l’utilizzo di tali sistemi nel trasporto su strada, comprese le interfacce con altri modi di trasporto.

Nell’articolo 3 della Direttiva, tra i settori prioritari di intervento, è indicato quello inerente ai servizi di informazione sulla mobilità multimodale dove strategico è il ruolo dei protocolli per lo scambio dati tra gli operatori di mobilità: nel 2017, infatti, l’Unione Europea ha riconosciuto il NeTEx come standard di riferimento per lo scambio dati del trasporto pubblico in tutti i paesi europei entro il 2019 al fine di attivare servizi transfrontalieri di infomobilità multimodale. Anche il Transmodel costituisce un’importante riferimento per l’iniziativa europea Urban-ITS, che si occupa di identificare le necessità di standardizzazione a supporto della messa in opera di sistemi di trasporto intelligenti nelle aree urbane.